Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Le maestose rovine di Sferopoli - Dialogo con Michele Mari

Data:

12/02/2022


Le maestose rovine di Sferopoli - Dialogo con Michele Mari

Al Volkshaus di Zurigo, incontro con lo scrittore, accademico e traduttore italiano Michele Mari. Il suo nuovo libro si intitola “Le maestose rovine di Sferopoli” (Einaudi, 2021) ed è una raccolta di racconti che trasferisce a chi legge un entusiasmo le cui sfumature si muovono dal comico al grottesco, dallo storico al personale, dall’invenzione immaginifica a quella linguistica. Dopo la catabasi di "Leggenda privata" (Einaudi, 2021), Michele Mari torna al racconto.

Biografia
Professore di Letteratura italiana presso l'università degli Studi di Milano, nei suoi scritti i temi più ricorrenti sono quelli dell'infanzia e della memoria, che in uno stile ricercato spesso usato in chiave gotica e barocca si ispira al genere horror e a quello della fantascienza. In diversi libri inoltre è evidente la matrice autobiografica e in altri la verità storica si intreccia con l’invenzione fantastica. Traduttore, M. accompagna all’attività letteraria quella critico-filologica dedicata specialmente alla letteratura italiana del Settecento e Ottocento e ha collaborato con quotidiani come il Corriere della Sera, la Repubblica e Il Manifesto. Tra i suoi libri si ricordano: Di bestia in bestia (1989), Filologia dell’anfibio (1995), Tu, sanguinosa infanzia (1997), Tutto il ferro della torre Eiffel (2002, Premio Bagutta), il volume di saggi critici I demoni e la pasta sfoglia (2004; nuova ed. aggiornata 2017), la raccolta poetica Cento poesie d'amore a Ladyhawke (2007), la raccolta di racconti Fantasmagonia (2012), Verderame (2008, Premio Grinzane Cavour), Roderick Duddle (2014), Asterusher. Autobiografia per feticci (con F. Pernigo, 2015), il testo autobiografico Leggenda privata (2017, premio Mondello 2018 e premio Brancati 2018), la raccolta poetica Dalla cripta (2019) e Le maestose rovine di Sferopoli (2021).


VOLANTINO/FLYER

 

Per partecipare all'evento è obbligatorio essere in possesso del certificato Covid (2G: vaccinati o guariti). Anche durante la manifestazione sarà obbligatorio indossare una mascherina FFP2. Inoltre è obbligatoria l'iscrizione per tutte le persone, cliccando sul pulsante verde sottostante "Prenota ora" oppure chiamando lo 044 202 48 46.

Dove e quando:
sabato 12 febbraio 2022, Volkshaus Zürich (blauer Saal), Stauffacherstr. 60, Zurigo
ore 18.45 apertura porte | ore 19.30 inizio
Ingresso libero

Informazioni

Data: Sab 12 Feb 2022

Orario: Alle 19:30

Organizzato da : IIC di Zurigo

Ingresso : Libero


Luogo:

Volkshaus Zürich, Stauffacherstr. 60, Zurigo

1195