Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Chiamami sottovoce

Data:

26/10/2019


Chiamami sottovoce

A Sciaffusa, Nicoletta Bortolotti presenta il suo libro “Chiamami sottovoce”, edito nel 2018 da HarperCollins Italia, che tratta dei “bambini proibiti”, i figli cioè dei lavoratori stagionali italiani degli anni ’60-’70, giunti in Svizzera clandestinamente e tenuti nascosti in scantinati, abbaini e soffitte. I bambini dei corsi di lingua e cultura italiana assieme a Giuseppe Pietramale si esibiranno poi in un intervento scenico. Organizza FICLI e Circolo di Lettura di SH, con il Patrocinio dell'Istituto Italiano di Cultura di Zurigo.

Il 27 ottobre il libro sarà presentato a Dübendorf nella sede della Colonia Libera Italiana. Modera l’incontro con Nicoletta Bortolotti l’ingegner Sandro Bellisario.

È primavera, eppure la neve ricopre la cima del San Gottardo, monumento di roccia che si staglia sopra il piccolo paese di Airolo. La Maison des roses è ancora lì, circondata da una schiera di abeti secolari: sono passati molti anni, ma a Nicole basta aprire il cancello di ferro battuto della casa d’infanzia per ritrovarsi immersa nel profumo delle primule selvatiche ed essere trasportata nei ricordi di un tempo che credeva sommerso. È il 1976 e Nicole ha otto anni, un’età in bilico tra favole e realtà, in cui gli spiriti della montagna accendono lanterne per fare luce su mondi immaginari. Nicole ha un segreto. Nessuno lo sa tranne lei, ma accanto alla sua casa vive Michele, che di anni ne ha nove e in Svizzera non può stare. È un bambino proibito. Ha superato la frontiera nascosto nel bagagliaio di una Fiat 131, disegnando con la fantasia profili di montagne innevate e laghi ghiacciati. Adesso Michele vive in una soffitta, e come uniche compagne ha le sue paure e qualche matita per disegnare arcobaleni colorati sul muro.... "Chiamami sottovoce" è un romanzo potente su un episodio dimenticato del nostro passato recente. Perché c’è chi semina odio, ma anche chi rischia la propria libertà per aiutare gli indifesi.


Nicoletta Bortolotti, nata in Svizzera, vive a Milano e collabora da diversi anni come redattrice, copy editor e autrice presso Mondadori. Incontra studenti nelle scuole di tutta Italia. Ha pubblicato, fra gli altri, i libri per ragazzi Sulle onde della libertà (Mondadori), finalista al premio Bancarellino e vincitore del premio Comoinrosa, In piedi nella neve (Einaudi Ragazzi), finalista al premio Bancarellino, vincitore del premio Il Gigante delle Langhe e del premio Letteratura Ragazzi Cassa di Cento, Oskar Schindler Il Giusto (Einaudi Ragazzi), vincitore del premio Città di Cattolica, e La bugia che salvò il mondo (Einaudi ragazzi).

Invito

Dove e quando:
26 ottobre 2019 ore 17.30, Stadtbibliothek, Münsterplatz 1, Sciaffusa
27 ottobre 2019 ore 15.00, Colonia Libera Italiana Dübendorf, Zürichstrasse 13, Dübendorf

Informazioni

Data: Sab 26 Ott 2019

Orario: Alle 17:30

Organizzato da : Circolo di Lettura SH e FCLI

In collaborazione con : IIC di Zurigo

Ingresso : Libero


Luogo:

Sciaffusa e Dübendorf

987