Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Svevo e Charcot: il caso clinico di "Senilità"

Datum:

29/03/2018


Svevo e Charcot: il caso clinico di

Conferenza della Prof.ssa Silvia Contarini, attualmente professoressa di Letteratura italiana presso l'Università di Udine, che parlerà dei rapporti e delle influenze degli studi di Charcot sulle opere di Italo Svevo, in particolare sul romanzo Senilità.

"Proprio la rilettura critica di Charcot in modi non dissimili a quelli messi in atto negli stessi anni da Freud negli Studi sull’isteria consente di ipotizzare un rapporto tra Senilità e il pensiero freudiano delle origini, preludio si direbbe necessario a quello che sarà, nel terzo romanzo di Svevo, l’incontro dialettico con la psicanalisi." ("La coscienza prima di Zeno", Silvia Contarini, Franco Cesati Edtore).

La conferenza si inserisce in un ciclo di incontri organizzati dall'Unità di italiano dell'Università di Ginevra dedicati a vari aspetti della letteratura e della lingua italiana. Da Michelangelo a Svevo, passando per la lingua di Manzoni e la letteratura di viaggio: sei autorevoli studiosi sono stati invitati a presentare e a discutere le proprie ricerche.

Calendario degli incontri:
28.02: Michelangelo, la scultura, il concetto
Enrico Fenzi

15.03: Sintassi del caos. Interpretazione linguistica di un passo dei "Promessi Sposi"
Mariarosa Bricchi

29.03: Svevo e Charcot: il caso clinico di "Senilità"
Silvia Contarini

12.04: Lingua e racconto nelle scritture di viaggio (sec. XV-XVI)
Sergio Bozzola

19.04: L'Atlante dei canzonieri in volgare del Quattrocento
Andrea Combini, Tiziano Zanato

Locandina

Maggiori informazioni

Dove e quando:
28.02-12.04 ore 18.15, Università di Ginevra-Uni Bastions, Aile Jura, salle A210, Rue De Candolle 5
19.04 ore 14.00, Fondation Hardt, Chemin Vert 2, Vandoeuvres (GE)

Informationen

Datum:: Do 29 Mär 2018

Zeit: Um 18:15

Organisiert durch : Università di Ginevra

Eintritt : Frei


Ort:

Università di Ginevra, Uni Bastions, salle A210

722